Tag: ospedale

“Un Gol per un sorriso”: a Melzo arriva il triangolare benefico

US Melzo si conferma al fianco del reparto pediatrico del nostro ospedale cittadino, organizzando un triangolare benefico di calcio previsto per venerdì 27 maggio 2022 presso il Centro Sportivo di via Buozzi 5.

“Un Gol per un sorriso” è una bellissima serata di sport e solidarietà che fa da appendice al momento vissuto lo scorso periodo pasquale, quando il presidente Paolo Lamberti ha consegnato uova e colombe per bambini e personale sanitario con la partecipazione di Odemat Sport Service.

Sul terreno di gioco scenderanno in campo i Bindun (con tanti ex calciatori di Serie A), la Nazionale Opinionisti TV (con a capo il giornalista Tiziano Crudeli) e le vecchie glorie del nostro amato Melzo.

Alle ore 20:30 in campo la prima sfida Opinionisti TV-Bindun, alle 21:30 ecco le Vecchie Glorie Melzo contro la perdente, ed infine alle 22:10 l’ultima partita tra gli stessi biancazzurri e la vincente dell’esordio.

Ma attenzione: la lunga serata benefica in realtà comincerà molto prima. Un’autentica maratona dalle 18:15 con un mini torneo che coinvolgerà i Primi Calci 2014: i giovani del Melzo contro Tritium, Alcione, Enotria e Cimiano.

Spazio anche al calcio femminile dalle ore 19:00 sul terreno di via Buozzi, che ospiterà le ragazze classe 2009/2010 di Atalanta, Inter e Milan per un triangolare con tempi da venti minuti.

Condurranno la serata Roberto Sabatino (Responsabile Comunicazione US Melzo, nonchè scrittore con un passato nella redazione di Sportitalia Tv) e Nicholas Passoni (speaker-animatore di eventi). Inoltre musica dal vivo grazie a Blasco Forever ed il gruppo rap locale BVLLS. Infine sarà attivo il servizio bar.

BIGLIETTI EVENTO – Il costo dell’ingresso è di 5 euro, il ricavato verrà devoluto al reparto pediatrico dell’Ospedale di Melzo tramite il “Centro Studi e Ricerche Mediche dr. Gianni Mori – Onlus”. Si potrà acquistare il proprio tagliando direttamente presso il Centro Sportivo di via Buozzi 5 nella serata dell’evento, oppure in settimana da lunedì a giovedì con orario 17:30-19:30 nella Segreteria sita nello stesso impianto.

Così il presidente Lamberti su questa serata benefica a Melzo: “Un’associazione come la nostra è tenuta ad attivarsi per la comunità. Noi per il secondo anno di seguito abbiamo, in occasione della santa Pasqua, pensato ai bambini che stavano attraversando un periodo di difficolta, consegnandole delle uova di cioccolato, e nella stessa occasione un pensiero è stato rivolto agli infermieri mettendo a disposizione delle colombe da poter gustare durante il turno festivo.
Un segno di ringraziamento per lavoro svolto in un periodo pandemico unico nel suo genere. L’evento “vecchie glorie” era una idea che proprio a causa della pandemia abbiamo dovuto sempre rimandare – prosegue il presidente -. L’obbiettivo è quello di mettere a disposizione del reparto pediatrico dei fondi “extra” per realizzare piccole migliorie così da rendere la degenza dei piccoli pazienti più piacevole. L’aver conosciuto il prof. Traina ci ha reso consapevoli che dobbiamo e possiamo fare qualcosa per gli altri, perché è vero che se dovessimo ammalarci abbiamo il diritto di essere curati, ma sicuramente dobbiamo riflettere su quello che possiamo fare quando siamo “sani”. Abbiamo in mente altre iniziative similari per sensibilizzare la comunità”.

Torneo Primi Calci 2014
Triangolare calcio femminile 2009/2010
Vecchie glorie

Pasqua ‘22: US Melzo non dimentica l’Ospedale cittadino

Un giorno non scelto a caso quello di lunedì 11 aprile 2022 per la società US Melzo che, per il secondo anno consecutivo, ha fatto visita all’Ospedale cittadino.

Il giorno del Santo Patrono di Melzo, dopo la domenica delle Palme, per consegnare uova di Pasqua e Colombe agli operatori sanitari e sopratutto ai piccoli ospiti del reparto pediatrico.

Lo abbiamo fatto col supporto delle famiglie del nostro Settore Giovanile, perché ora più che mai l’US Melzo vuole metterle al “centro del villaggio”.

Il nostro è un gesto di sincera gratitudine per chi si adopera ancora oggi contro il Covid-19, in una situazione decisamente migliore rispetto alla nostra prima visita dell’anno scorso, ma in cui non bisogna ancora abbassare la guardia.

Il nostro è un segnale di vicinanza a chi soffre nei reparti del nostro Ospedale, perché lo sport è aggregazione ma sopratutto una missione sociale: e nel nostro piccolo vogliamo far sentire la nostra presenza.

Di seguito il video col presidente Paolo Lamberti ed il responsabile della pre-agonistica Davide Magnoni, insieme a bambini e famiglie biancazzurre.

L’US Melzo 1908 dona uova e colombe ai bambini e agli infermieri dell’Ospedale cittadino

Si è tenuta questa mattina presso l’Ospedale di Melzo (MI) una bella iniziativa sociale ideata dall’US Melzo 1908. Il presidente Paolo Lamberti, insieme al socio e presidente della Odemat Edoardo Ermacora e ai rappresentanti della squadra, ha consegnato delle uova pasquali ai piccoli degenti del reparto pediatrico, e delle colombe al personale sanitario, per rendere più dolce la Pasqua dei piccoli pazienti e ringraziare medici e infermieri per il lavoro svolto quotidianamente. Il direttore generale dell’Ospedale Angelo Cordone e il primario di pediatria Giovanni Traina hanno accolto con gioia i doni griffati US Melzo e Odemat ringraziando la società per il pensiero, sicuri che i piccoli pazienti apprezzeranno questo bel gesto.

Presente, in qualità di testimonial, anche Evaristo Beccalossi, ex bandiera dell’Inter. “La situazione è ancora difficile – ha detto Beccalossi – con tanti morti al giorno, il rumore delle ambulanze, non è facile abituarsi. Ben venga, dopo il lungo silenzio del primo lockdown squarciato solo dalle sirene delle ambulanze, che non potrò mai dimenticare, questa semi normalità, ben venga prendere un caffé a distanza, sui marciapiedi, per tornare presto alla vita di prima. Soffro nel vedere i ragazzi lontani dai campi da oltre un anno, è soprattutto il loro calcio a soffrirne e ringrazio tutti i medici che ci stanno aiutando in questa lotta” ha detto Beccalossi.

“Ci tenevamo a fare questo gesto come segno di vicinanza al territorio e a chi soffre negli ospedali, oltre a ringraziare medici e infermieri – ha detto il presidente Lamberti – e mandare anche un messaggio ai ragazzi della nostra società, purtroppo da tempo fermi. E’ vero che hanno perso il calcio, il divertimento, ma c’è anche chi l’ha vissuta peggio di loro in malattia o con la perdita di un familiare. Che sia un momento di riflessione per tutti”.

Beccalossi con il primario di pediatria, il presidente Lamberti ed Edoardo Ermacora