INTERVISTE – Fantasia De Luca: “Mi aspetto una stagione ricca di emozioni e successi”

Alessandro De Luca non è quel calciatore che studia e guarda troppo gli avversari che dovrà trovarsi di fronte, per pensarci sopra: li affronta di volta in volta con la sua ferrea consapevolezza.

“Nell’arco della mia carriera non mi sono mai posto il problema di chi dovessi affrontare: squadre o persone più grandi, più piccole, più veloci, più tecnici. Nulla mi ha mai spaventato o messo in guardia. Sono consapevole del mio modo di giocare, questo basta per portare il titolo dove merita di stare”.

De Luca si porta dietro gli anni importanti nelle serie superiori: “Ho intrapreso l’avventura a Linate consapevole di affrontare una categoria molto impegnativa, affascinante e costruttiva sia dal piano mentale che fisico”.

Quindi, poche settimane fa, l’accordo col Melzo: “Dopo un periodo di stop dal calcio giocato, ho avuto un incontro con il presidente Lamberti dove mi spiegava e esponeva il progetto di questa grande squadra storica – racconta De Luca -. Le aspettative generali e tutto lo staff competente, a partire da mister Milazzo, hanno fatto il resto. Melzo merita una categoria superiore e sarò felice di portarlo dove merita”.

Con la grande incognita delle condizioni atletiche dopo così tanti mesi di stop: “In ogni nuovo scenario ci sarà sempre qualche difficoltà, ma che gusto ci sarebbe se tutto fosse facile? – racconta De Luca -. Bisogna lottare, combattere e mettere il cuore in ciò che si fa e sento che la squadra ne ha tanto”.

“Che tipo di giocatore sono? Mi reputo elegante, pretenzioso e altruista. Sono molto critico nei miei confronti, il primo a prenderla con me stesso se la giocata non viene, al contempo subito pronto a correr dietro l’avversario. Preferisco esultare per un passaggio filtrante che manda in aerea il compagno che prendere palla e scartare la difesa”, prosegue.

Mentre lontano da un pallone, Alessandro si definisce così: “Solare, dentro e fuori dal campo ho sempre la parola di conforto per un compagno. Rispettoso, è fondamentale che il rispetto non manchi mai, nè tra compagni sul terreno di gioco, nè nella vita di tutti i giorni”.

De Luca quindi la chiude così: “Mi aspetto una stagione ricca di emozioni, piena di soddisfazioni come squadra e perché no, magari qualche articolo in prima pagina sul “fantasista De Luca”. Saremo dei leoni per tutta la stagione”.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *